DENTRO GLI SPARI

di e con Giorgio Scaramuzzino

Una storia di mafia

dal romanzo di Silvana Gandolfi “Io dentro gli spari”

Il romanzo “Io dentro gli spari” di Silvana Gandolfi è sicuramente un’occasione che non potevamo non sfruttare. La storia che ci viene proposta è lieve e nel contempo cruda e amara, come del resto tutte le storie di mafia, e ci permette di affrontare tematiche che coinvolgono emozionalmente lo spettatore sui temi della legalità.
Ci è piaciuto in particolare come la scrittrice, in modo estremamente semplice, ci fa capire terminologie e aspetti interni alla malavita. La sua letteratura ci immerge in un mondo apparentemente lontano ma che, come ci dicono le cronache, appartiene a tutti quanti. Impareremo perciò a conoscere che non c’è una mafia, ma esistono tante mafie, che hanno molte particolarità in comune e che riguardano tutti quanti in qualche modo. Lo spirito della storia П proprio questo: indagare sulla solitudine di chi ha il coraggio di affrontare uno dei mali più dannosi alla società, sia pure esso un bambino. Il coraggio della verità e di porsi nei confronti della società con un’etica che guardi all’uguaglianza e al rispetto delle regole. Di quanto la memoria, nei confronti della storia, sia pur recente, sia fondamentale per la crescita e la maturità del cittadino. Conoscere il lavoro prezioso di magistrati come Falcone e Borsellino, di come hanno operato e come i loro successori operano quotidianamente su tutto il territorio nazionale favorisce senza dubbio, la forza di ribellione perchè “ abbiamo bisogno di uomini e donne che lottino per la vita con la stessa forza di quelli che causano la morte”, così diceva Ghandi. Insomma un momento di grande riflessione, dove si tenterà di aprire porte mai aperte, senza dare risposte certe, ma con la speranza di far scaturire domande fondamentali.

Teatro Evento soc.coop.sociale via Traversagna, 2/a – 41058 Vignola (MO) tel. 059.730496 – cell. 335.8134285 www.teatroevento.it distribuzione@teatroevento.it
Part. Iva 02172890366 – Cod. Fisc. 00927580373 – C.C.I.A.A. 270450 – Albo n. A 108130 riconoscimento Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (D.M.12/7/2017 art.13 comma 3) riconoscimento Regione Emilia Romagna (L.R. 13/99)

Per tutti